post

VENTITRE AQUILOTTI PER DOMANI CON LA REGGINA

Rifinitura questa mattina per la squadra diretta da Modica (scontata la squalifica) al Desiderio di Pregiato. Rientra trai convocati Zmimer, differenziato per De Rosa in fase di recupero dall’infiammazione al ginocchio.

Portieri: 1 Vono, 22 De Brasi

Difensori: 2 Palomeque, 3 Silvestri, 5 Manetta 19 Licata, 23 Bruno, 27 Inzoudine, 29 Lia

Centrocampisti: 4 Migliorini, 8 Favasuli, 11 Fella, 14 Tumbarello, 15 Mincione, 16 Buda, 17 Logoluso, 20 Bettini

Attaccanti: 7 Rosafio, 9 Sciamanna, 18 Flores Heatley, 24 Agate, 25 Zmimer, 30 Dibari

Indisponibili: Nunziante, De Rosa

post

AMARCORD IN BIANCOBLU: REGGINA-CAVESE

Una sola volta la Cavese è andata a vincere in casa della Reggina ed in un’occasione peraltro importante, nel quadro della stagione del 2015/2016 con i metelliani impegnati nel Girone I della Serie D. Gli aquilotti espugnarono il Granillo con un gol per tempo, firmati dal terzino fludificante Donnarumma e dall’argentino Criniti, che segnò complessivamente 5 gol pesanti. In panchina era appena arrivato Aldo Papagni, alla sua seconda esperienza metelliana dopo quella del 2007/2008, a rilevare Emilio Longo, che poi dopo qualche settimana sarebbe stato riportato in panchina dal Presidente Campitiello.
Ad ogni modo, la Cavese scese per la prima volta a Reggio Calabria nel Campionato di IV Serie del 1954/55, con la Cavese nettamente battuta per 3-0, in un campionato in cui comunque l’undici di Cava de’ tirreni sarebbe retrocesso in promozione.
Le due squadre si incontrarono nuovamente non prima del Campionato di Serie C del 1977/78, quello che per intenderci avrebbe deciso la nuova composizione degli organici della Serie C1 e Serie C2. Sia Cavese che Reggina guadagnarono quella priorità, con i calabresi dello Stretto che addirittura si piazzarono al 3° posto. Reggina che comunque perse in casa della Cavese sul neutro di Avellino, che tra le mura amiche non andò oltre l’1-1. Segnò per la Cavese Pierino Burla, mentre i reggini beneficiarono di una malaugurata autorete di Rufo, uno che era passato anche in Serie B con la maglia dell’Avellino. Altri due pareggi guadagnò poi la Cavese nel campionato di Serie C1 sia nel 1978/79 che nel 1979/80. A reti inviolate terminò il primo confronto, mentre sull’1-1 il secondo, con punto decisivo dei metelliani firmato da Claudio De Tommasi, alla sua prima stagione con la maglia della Cavese.
Nella stagione successiva, invece, la Cavese, pur vincendo il campionato di Serie C1, il campionato più importante della sua storia, perse per 2-1 a Reggio Calabria, nonostante il punto firmato da Alfredo Canzanese. Ma anche la Reggina, che terminò al quarto posto in classifica, lottò a lungo per il vertice del Girone B di Serie C1.
Nel 1984/85, invece, la squadre si affrontarono ancora una volta nel Girone B della Serie C1, in quello che però fu un maliconico pareggio ad occhiali in riva allo Stretto. Uno 0-0 che condannava maggiormente la Reggina, che infatti al termine di quel campionato retrocesse per la classifica avulsa. Cavese e Reggina, infatti, terminarono appaiate a 31 punti, ma la Cavese aveva almeno prevalso nel confronto casalingo di misura con rete dagli undici metri proprio di Peppino Pavone. Oltretutto la Cavese vantava nei confronti della Reggina anche la migliore differenza-reti complessiva. Quel pareggio a Reggio Calabria sarebbe risultato dunque decisivo per la Cavese ed amaro per la Reggina.

Vincenzo Paliotto

post

TRASFERTA LIBERA PER I TIFOSI BIANCOBLU A REGGIO CALABRIA

Dopo la riunione GOS tenutasi questa mattina è arrivato il via libera per i nostri tifosi alla trasferta di Reggio Calabria: turno infrasettimanale di mercoledì 12 dicembre alle ore 18:30.

Nessuna restrizione per il settore ospiti del Granillo e costo del biglietto 10 euro a cui vanno aggiunti i diritti di prevendita del circuito Vivaticket.

I tagliandi potranno essere acquistati solo ed esclusivamente in prevendita e fino alle ore 19 di martedì 11 dicembre presso la Cartoleria Tirrena (Corso Mazzini).

Ufficio Stampa Cavese 1919 srl

post

PALOMEQUE RECUPERA IL GOL DI GENCHI: FINISCE 1-1

CAVESE Vono; Lia, Bruno, Manetta, Palomeque; Tumbarello (57′ Inzoudine), Migliorini, Favasuli; Rosafio (92′ Dibari), Flores Heatley (57′ Agate), Bettini (73′ Fella). A disp.: De Brasi, Silvestri, Licata, Logoluso, Mincione, Buda, Sciamanna, Landri Allenatore: Marco Facciolo (Modica squalificato).

POTENZA Ioime, Coccia (90′ Matino), Emerson, Di Somma, Panico; Piccinni, Matera (72′ Salvemini), Sales; Guaita (90′ Giron), França, Genchi (72′ Coppola). A disp.: Breza, Mazzoleni, Matino, Giron, Caiazza, Strambelli, Pepe, Dettori, Fanelli, Leveque. Allenatore: Giuseppe Raffaele.

Arbitro: sig. Marco Vigile (sez. AIA di Cosenza)

Marcatori: 24′ Genchi (P), 62′ Palomeque (C)
Ammoniti: Bruno, Fella (C), Sales (P)
Espulsi: 89′ França (P) per condotta violenta

post

BERRETTI: LA VITERBESE PASSA AL DESIDERIO

La Viterbese vince con la Berretti biancoblu al Desiderio di Pregiato. I laziali battono per 3-1 i ragazzi di Sandro Luciano con una doppietta di Socciarelli nel primo tempo e Menghi nella ripresa. Il gol di Tanagro a metà secondo tempo aveva fatto sperare in una rimonta, ma così non è stato.

Altri risultati:

Cavese Under 14 Regionale-Aquilotti 3-1 (Marchesano (A), Senatore A. Sirico, Cocchia

Ufficio Stampa Cavese 1919 srl

post

SUCCESSI ESTERNI PER U15 E U17 REGIONALE

Inizia con due ottime vittorie in trasferta il weekend della Cantera Biancoblu.

L’Under 17 Regionale in trasferta a Procida contro l’Academy, porta a casa l’intera posta in palio vincendo 3-2 con una doppietta di Santaniello e il gol di Boggia.

L’altro successo è dell’U15 Regionale che con un gol di Longobardi batte a domicilio la Pro Vives al centro sportivo Audax di Casoria.

Ufficio Stampa Cavese 1919 srl

 

post

AMARCORD IN BIANCOBLU: CAVESE-POTENZA

La Cavese non supera il Potenza tra le mura amiche dalla stagione del 2008/2009. Nella circostanza la vittoria dei metelliani fu favorita da un’autorete di Cuomo nel tentativo di arginare un pericoloso tiro-cross di Antonio Schetter.
Tuttavia, la storia dei confronti tra metelliani e lucani inizia addirittura nella stagione del 1952/53 in IV Serie, con la squadra di Potenza al tempo denominata Monticchio. La squadra della Basilicata ad ogni modo impose un pareggio ad occhiali nel 52/53 e quindi vinse di misura nella stagione successiva.
Le due formazioni si sarebbero poi ritrovate in Serie D nel torneo del 1973/74, registrando ancora un successo di misura del Potenza ed un pareggio per 2-2, invece, nel campionato del 74/75. Nel 1976/77, invece, la Cavese ottenne il suo primo successo ai danni dei rossoblu, grazie ad un gol di Alfonso Scarano in uno scontro al vertice per quel campionato.
La sfida ritornò timidamente in auge agli inizi degli Anni Novanta nel quadro del campionato di Serie C2 e la Pro Cavese vinse di misura nel torneo del 1989/90 con gol di Adriano Polenta, mentre anche nel 1990/91 segnò ancora Polenta ma il suo gol questa volta non bastò per il successo finale. Il Potenza infatti pervenne al pareggio per 1-1.
Nuovo precedente, ancora in Serie D seppur sotto le insegne del Campionato Nazional Dilettanti, nel 1995/96. Cavese e Potenza però chiusero sullo 0-0 e l’arbitro Ponzio di Vercelli costretto a sospendere per qualche minuto il match, dove l’invasione di campo di qualche sostenitore della Cavese che chiedevano ai propri giocatori maggior impegno.
Il 6 marzo del 2005, invece, il Potenza di Dario Bonetti riuscì ad inchiodare la partita del Simonetta Lamberti sullo 0-0. Anche perché Thomas Scichilone fallì un penalty accordato da Marelli di Como per fallo di Pannozzo su Tony D’Amico. La Cavese perse una vittoria importante quel giorno e Sasà Campilongo schierò così la sua squadra: Mancinelli, Panini, Schetter, Alfano, Cipriani, Cirillo, Placentino, Tatomir, Scichilone, Galizia e D’Amico. Entrarono poi successivamente anche Folino, Barone ed il giovane Nappi.
Nel torneo di Serie C1 del 2009/2010 la Cavese subisce la prima dolorosa sconfitta interna degli ultimi tre precedenti in ordine cronologico. La sfida di Cava de’ Tirreni è risolta da De Cesare, ex di turno.
Nella stagione del 2014/15 il Potenza ottiene un altro successo pieno al Simonetta Lamberti. La squadra di Agovino passa anche in vantaggio dopo appena un minuto con Claudio De Rosa, ma subisce l’incredibile ritorno della formazione di Domenico Giacomarro con Roberto Palumbo, quindi Di Senso e poi ancora con Roberto Palumbo. Nella ripresa alla Cavese riesce soltanto di accorciare il passivo con rete di Allegretta sugli sviluppi di un corner.
Nel 2017/2018 ancora una sconfitta per la Cavese, che alla prima di campionato per 3-0 in casa in una partita comunque sfortunatissima per gli aquilotti, che finiscono addirittura in 9 uomini. Una sconfitta che purtroppo risulterà anche decisiva per gli sviluppi della lotta al vertice.

Vincenzo Paliotto