post

SCONFITTA A CATANIA PER I BIANCOBLU NEL TURNO INFRASETTIMANALE

CATANIA: Furlan; Calapai, Mbendé, Silvestri (32’st Esposito), Pinto; Nana, Lodi, Rizzo (21’st Dall’Oglio); Mazzarani (21’st Llama), Di Piazza (24’st Curiale), Di Molfetta (32’st Distefano). In panchina: Martìnez, Coriolano, Biondi, Noce, Pino e Giuffrida. Allenatore: Andrea Camplone.

CAVESE: Bisogno; Matino, Rocchi, Marzorati; Nunziante, Matera, Castagna (33’st Stranges), Favasuli (15’st Sainz-Maza), D’Ignazio (1’st Russotto); Di Roberto (10’st Addessi), El Ouazni (10’st De Rosa). In panchina: Kucic, Spaltro, Polito, Marzupio, Galfano, Guadagno e Goh. Allenatore: Salvatore Campilongo.

Arbitro: Maggio di Lodi.

RETI: 19’ Lodi (Ct), 46’pt Di Piazza (Ct), 43’st autorete Marzorati (pro Ct), 51’st Lodi (Ct).

Spettatori oltre seimila con rappresentanza di un centinaio di tifosi della Cavese.

Ammoniti Matino, Nunziante e Matera (C). Corner 5-1. Al 32’st De Rosa (C) manda un rigore sul palo.

Recupero: 1’pt, 6’st.

Please follow and like us:
0
post

LA CAVESE U17 VINCE IL QUADRANGOLARE “MARIO CERCIELLO”

La Cavese ha vinto il primo quadrangolare Under 17 intitolato a Mario Cerciello Rega, chiudendo a 3 punti con la vittoria per 1-0 sulla Viribus di Somma Vesuviana.

Le partite si sono disputate allo Stadio Comunale di Brusciano ( NA).

Al secondo posto si è piazzato l’Avellino, che ha superato la Casertana ai rigori col punteggio di 4-1 ( il tempo regolamentare era terminato con il risultato di 0-0). La vittoria ai tempi regolamentari dava 3 punti mentre conseguita ai rigori, 2.

I giocatori si sono confrontati sul rettangolo di gioco con fair play, mettendo in campo il calcio dei valori, davanti a centinaia di spettatori, tra i quali la moglie di Mario Cerciello Rega.

“ Calcio, valori, giovani in campo, coraggio, passione e rispetto sono le parole che segnano con tratto ben marcato la giornata di oggi – conclude il Presidente Ghirelli- in cui sport e ricordo sono state la cornice della legalità. Dell’esperienza vissuta oggi, resta il messaggio della forza del calcio che è momento di confronto e di crescita. Grazie a tutti i giovani che hanno scelto di partecipare alla giornata della legalità nel ricordo di colui che era esempio di coraggio come Mario Cerciello Rega”.

Ph Maggiori

Please follow and like us:
0