post

AMARCORD IN BIANCOBLU: MONOPOLI-CAVESE

Fu alquanto netta la sconfitta patita dalla Cavese nel 2015 al Veneziani di Monopoli nell’ultimo dei precedenti tra la compagine aquilotta e l’undici bianco verde pugliese. La formazione allenata da Massimo Agovino infatti incappò in un pesante 4-1 in terra pugliese. Un passivo peraltro maturato tutto quanto nella seconda frazione di gioco. La squadra di Francesco Passiatore, ex-bomber tra le altre di Taranto e Battipagliese, andò in vantaggio con Pinto, seguito da una doppietta di Croce e poi gol finale di Roncone, preceduto dal punto della bandiera di Claudio De Rosa, che con 24 reti si sarebbe comunque laureato capocannoniere anche per quella stagione.
Tuttavia, il primo precedente tra le due formazioni si registrò nel Campionato di Serie D del 1976/77 (il 5 dicembre del 1976) e nel girone di andata la Cavese andò ad impattare a reti inviolate in casa dei monopolitani. Del resto il pareggio è il risultato di maggiore costanza nei confronti tra i due club. Nel 1984/85 alla prima giornata di campionato del 1984/85 in Serie C1 la Cavese andò a pareggiare 1-1 al Veneziani e con punteggio identico si concluse anche il confronto del 1985786, con rete decisiva per gli aquilotti di Franco Liguori di Carmine Caricola, terzino barese che la squadra metelliana aveva prelevato dalla Nocerina.
La Cavese, ad ogni modo, non ha mai vinto a Monopoli e l’unica volta che ci andò molto vicina fu nel suddetto precedente del 1984/85. La Cavese scese in campo con: Oddi, Rispoli, Carnevale, Andreoli, Gregori, Malisan, Urban, Malaman, Anastasio, Pavone e Fratena. L’arbitro era Bucci di Fiorenze. Per tutto l’incontro il mister Benetti non operò alcun cambio e la Cavese resse bene dopo le caterve di reti rimediate in Coppa Italia per il gioco scriteriato a zona del tecnico ex-giocatore di Juve, Roma e Milan. Il Monopoli di Mario Russo (che poi tanti anni dopo venne pure alla cavese) vantava in attacco le prestazioni di Silva, uno che era passato anche dal Milan. Tuttavia, la Cavese passò in vantaggio con il giovane Fabio Fratena (pescato nell’Alessandria) al 51’ e venne raggiunta soltanto allo scadere da un gol di Lanci.

Vincenzo Paliotto

Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *