Stadio

L’impianto, progettato dall’ingegnere Vittorio Casillo, venne inaugurato il 12 gennaio 1969 per la gara Cavese-Leonida  valida per il campionato di promozione, terminata 0-0. Lo stadio assunse il nome di stadio Simonetta Lamberti il 2 aprile 1983 per la gara Milan-Cavese della 28ª giornata del campionato di Serie B 1982-1983 terminata 2-2, fu chiamato così per ricordare Simonetta Lamberti, una bambina uccisa il 12 maggio 1982 dalla camorra, per errore, nel tentativo di colpire il padre, il giudice Alfonso Lamberti.
Nel 1980 al Simonetta Lamberti (allora semplicemente noto come stadio comunale), si disputò un’amichevole tra la stessa Cavese e l’Italia di Enzo BearzotIl 12 dicembre 1983, l’impianto ha ospitato l’incontro ItaliaCipro valido per il girone di qualificazione del Campionato europeo di calcio Under-21 del 1984. Gli azzurri vinsero per 2-0 e si qualificarono all’europeo. Il Simonetta Lamberti ospitò anche un secondo incontro della nazionale Italiana under 21: l’8 settembre 1999 contro la Danimarca terminato 3-1.
Il 30 aprile 2006 la curva sud viene intitolata a Catello Mari, calciatore della Cavese scomparso il 16 aprile precedente in un incidente stradale. Successivamente, nel 2008 la sala stampa ristrutturata, venne intitolata al giornalista Raffaele Senatore. Il 12 settembre 2012, il Lamberti ha ospitato un’amichevole dell’Italia under-19 contro il Portogallo, terminata 2-0.
Il settore distinti del Simonetta Lamberti, al termine dell’incontro di calcio Cavese-Altamura del 28 gennaio 2018, è stato intitolato al tifoso Eduardo Purgante che proprio in quel settore era solito incitare la squadra locale negli anni di maggior successo.

Nel 2019, l’impianto ospiterà alcuni incontri della XXX Universiade. Per omologare l’impianto sportivo, sono stati stanziati 800 000 euro.

Lo stadio è formato da un unico anello, tranne il settore tribuna che ne dispone di due, di cui quello superiore coperto ed è dotato di un impianto di illuminazione per le manifestazioni in notturna e di una pista di atletica (l’unica nella provincia di Salerno ad 8 corsie insieme a quella presente nello stadio Dirceu di Eboli), oltre ad una pedana per il salto in alto .

Il Lamberti è poi dotato di: sala stampa e riprese video, palestra, sala interviste, quattro spogliatoi per atleti, due per gli arbitri, sala antidoping e parcheggio atleti.

Ecco, invece, l’elenco dei settori in cui è schematizzato lo stadio:

  • curva Sud “Catello Mari” (tifosi locali);
  • curva Nord (tifosi ospiti);
  • Distinti, recentemente intitolata al tifoso Eduardo Purgante;
  • tribuna scoperta inferiore;
  • tribuna coperta laterale superiore;
  • tribuna coperta centrale superiore;
  • tribuna vip;
  • tribuna stampa “Gino Palumbo”.

La capienza dell’impianto è cambiata nel corso degli anni. Il picco massimo di affluenza si è registrato nella partita CaveseMilan del campionato di Serie B 1982-1983 terminata 2-2, all’evento ci furono circa 22 000 spettatori. In numerose occasioni ci sono state grosse affluenze, ma per via delle nuove norme imposte dagli enti, la capienza dell’impianto è stata ridotta sempre di più. Oggi il “Simonetta Lamberti” ha una capienza massima di 7 000 posti e una certificata di 5 200 posti, di cui 800 sono riservati al settore ospiti.

Il “Simonetta Lamberti” ha ospitato concerti dei più grandi artisti del panorama musicale mondiale e nazionale, su tutti spicca il concerto dei Pink Floyd che si tenne nel 1989. Altri artisti che si sono esibiti nello stadio sono: Tina TurnerSimply RedSimple MindsDuran DuranDire StraitsVasco RossiZucchero, Pino Daniele con Eric Clapton.