post

STORIE DI AMARCORD: LA VIBONESE

E’ riuscita ad imporsi una sola volta sul campo di Vibo Valentia la Cavese, seppur in diversi precedenti. Anzi la trasferta in casa della squadra tanto cara al Presidente Caffo, storico produttore dell’Amaro del Capo, ha sempre o quasi regalato qualche amarezza di troppo.
La Cavese giocò per la prima volta a Vibo Valentia nella stagione del 1951/52 nel Campionato di Promozione Interregionale, una sorta di torneo di Eccellenza dell’epoca che spalancava la strada alla Quarta Divisione e che veniva giocato in più di un caso anche oltre i confini regionali. La Cavese impattò a reti inviolate al cospetto della Vibonese ed anche quel punto servì ai metelliani per vincere in maniera trionfale quel campionato ed approdare appunto in IV Serie. Ad ogni modo, i metelliani ritornarono a Vibo nella stagione del 2002/2003 nel Campionato di Serie D e la squadra di Galfano impose addirittura a quella stratosferica Cavese ben due sconfitte: una nella gara di esordio del campionato al Simonetta Lamberti e l’altra al Luigi Razza di Vibo. Il gol decisivo portava la firma al 22’ del giovane Ciarcià, che poi molti anni più tardi avrebbe vestito la maglia della Cavese. I biancoblu non riuscirono a beneficiare della superiorità numerica dopo l’espulsione comminata ad Agosto al 67’.
Un nuovo precedente si registrò poi nella stagione ancora in Serie D del 2012/2013, con autentica debacle della squadra allenata da Chietti, che perse nettamente per 4-1. I calabresi alla mezz’ora erano già sul 3-0 (al 1’ Calzolaio, al 22’ Kalambay e al 24’ Spanò). Il gol metelliano arrivò soltanto su autorete di Caterisano. Al 42’ Bruzzese siglò il definitivo e mortificante 4-1. Nella stagione del 2013/2014, invece, si registrò l’unica vittoria degli aquilotti a Vibo. Era il 27 ottobre del 2013 e la Cavese andò a vincere di misura con gol del giovane Pisani, protagonista peraltro di un brillante avvio di stagione, con tanti gol che portarono la sua firma. Quel sussulto esterno non ebbe poi molto seguito e la Cavese di quell’anno finì per perdere per strada le proprie ambizioni.
Nel 2015/2016, invece, la Cavese riuscì ad ottenere un pareggio, seppur in extremis e per 1-1. La Vibonese passò in vantaggio con Allegretti al 51’ ed i bianco blu evitarono la sconfitta soltanto al 91’ con punto provvidenziale di Maurizio Maraucci, difensore con il vizio del gol. La squadra di Emilio Longo si schierò con: Conti, Padovano, D. Donnarumma, Di Deo, Maraucci, Giannattasio (61’ Criniti), Ausiello (50’ Varriale), Cicerelli, De Rosa, Proia (70’ Gatto).

Vincenzo Paliotto

Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *